sabato 12 giugno 2010

Cimare l'anguria


Questo e` il secondo anno che mi cimento con la coltivazione dell'anguria. Gia` mi sento un navigato esperto del settore ;^)

La messa a dimora nel campo ha giovato non poco alle angurie. In questi giorni hanno dato un "tirone" impressionante. Oggi ho cimato la pianta piu` promettente. Cosi` come mi hanno suggerito da piu` parti.

La cimatura consiste nel togliere l'apice vegetativo al cordone principale. Nella foto e` quel simpatico ciuffetto nel circolo rosso.

Qualcuno parla di cimare dopo la terza foglia, altri giurano che si fa dopo la quinta. Io ho aspettato che ci fosse l'abbozzo dei primi cordoni laterali. Tanto per non rischiare. E come vedete le foglie sono sette.

Quindi secondo la TroppaBarbaTeoria, si cima dopo la settima foglia. :-)

A che serve? Anticipa e favorisce la comparso dei getti laterali. Migliorando la disposizione dei frutti. L'anno scorso ho cimato solo dopo la comparsa dei frutti, e non e` andata male. Vediamo come va quest'anno e poi tiriamo le somme.

Quando si e` alle prese con una nuova coltivazione ci vogliono almeno tre o quattro anni prima di avere capito qualcosa. Perche` l'errore dell'anno scorso lo correggi quest'anno e solo l'anno prossimo hai la conferma che sei nel giusto. Non so se mi sono spiegato.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

10 commenti:

blogredire ha detto...

Una delle mie piantine ha 4 apici,fammi capire che sono un pò tardo,secondo te li devo togliere tutti?

TroppoBarba ha detto...

@ blogredire

No. Cominciamo dal principio. Seme, due foglioline, prima foglia vera, primo cordone. Dal primo cordone partono i cordoni secondari.

Se tu cimi il cordono principale quando ci sono dalle cinque alle sette foglie, favorisci lo sviluppo di quelli secondari e dei loro frutti.

Se tu hai quattro apici, vuol dire che hai il cordone principale e tre suoi figlioletti.

Se riesci a capire quale e` il principale cimalo. Comunque niente di grave. Io l'hanno scorso non ho cimato il cordone principale.

Devo pero` ammettere che la pianta che ho cimato in un giorno ha buttato fuori un cordone di quattro centimetri.

Sono stato chiaro?

fragolaro da terrazzo ha detto...

ciao Troppobarba, posso ri-approfittare?
..mi è venuta voglia di fare le angurie sul mio terrazzo da fragolaro e sto mettendo delle belle angurie innestate su zucca (come le tue ma comprate, io sono antisportivo e pigro ;))
..le vedo sono belle e ho paura di fare un casino.. ma che succede se non le cimo? un delirio? mi camminano fino in camera da letto? :)
..tanto io più di due frutti x pianta non terrei in ogni caso.

oh grazie e a buon rendere, se hai domande sulle fragole o piccoli frutti provo a rispondere, tanto ti leggo spesso!
ciao!

TroppoBarba ha detto...

@ Fragolaro da terrazzo

Certo che puoi, sono qui per questo. :-) Non posso negare nulla a uno col tuo nome. :-)

La cimatura serve per stimolare la pianta a produrre getti laterali. I getti laterali sono quelli che porteranno le angurie. Nell'ottica di voler produrre il maggior numero possibile di frutti.

Nel tuo caso e` il contrario. Tu vuoi fermare la crescita e la fruttificazione. Campo sinceramente a me sconosciuto. Ho sempre fatto di tutto per far crescere le piante.

Dipende molto dalla qualita` dell'anguria. Ma un anguria innestata su un balcone, ci sta stretta. Anche riuscendo a tenerla a bada, io credo che almeno un paio di metri quadri servano.

L'unica e` tenere sempre cimati i getti nuovi. Ma ricorda che ogni getto cimato produrra` nuovi getti laterali che andranno cimati e cosi` via all'infinito.

Sono veramente curioso di sapere come va a finire. Tienimi aggiornato e se puoi mandami un paio di foto. Grazie e ciao.

Fragolaro da terrazzo ha detto...

Ciao Troppobarba!
grazie dei suggerimenti.
Ti metto a parte di una curiosa opinione sul tema: ho avuto una conversazione molto zen con un agricoltore di Palombara Sabina (che fa anche angurie) il quale sostiene che l'anguria, se non cimata, fa meno frutti e tuttavia più buoni: del che, se uno non la produce per ragioni professionali e non necessita di alti volumi e contemporaneità nella produzione, converrebbe mettere una pianta in più e non cimare.
bho..
..io cmq non ho spazio sul terrazzo da fragolaro, sicchè non posso verificare la teoria zen del palombarese, a te le angurie non piacciono...
Però si potrebbe lanciare un appello per una sperimentazione se ti va!:)
ciao!

TroppoBarba ha detto...

@ Fragolaro da terrazzo

Non saprei distinguere un'anguria buona da una pessima. Mi serve una produzione abbondante. Per questo cimo. Se raccogli un milione di firme potrei cambiare idea. ;^)

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, finalmente qualcosa di chiaro sulla cimatura l ho trovato ,complimenti per le risposte.
per i meloni già dall'anno scorso ci riuscivo a cimarli, sulle amgurie dubbi e perplesità. Sia chiaro e il secondo anno che li pianto, ho fatto una buca di media profondita interponendo paglia e terreno prima delle radici per rendere il terreno piu leggero,il terreno che ho e un terrazzo di 100m2 esposto al sole davanti al mare in leggerissima discesa,avevo capito gia dall anno scorso che il luogo è ideale.
le angurie sono venute ma solo una per pianta sigh......belle grosse e saporite ma haime non ho fatto la Cimatura ma finalmente ho capito! in barba ai vari manuali dell'orto che non sono chiari, vedremo l'anno prosimo che succedera seguendo le istruzioni qui da voi,intanto questo Blog me l ho metto tra i preferiti cosi son sicuro di ripescarlo . una domanda che ph vogliono e che tipo di concimazione ideale sarebbe da fare grazie grazie ciao
roby

TroppoBarba ha detto...

@ Roby

Benvenuto e grazie. :-)

L'anguria e` molto esigente. Letame abbondante in autunno, oppure compost maturo. Ciao.

NadiaTrieste ha detto...

Vi ho trovati cercando appunto qualcosa sulla cimatura delle angurie.. è il secondo anno che le metto in orto e solo da un mese, cercando in qualche manuale, ho scoperto che vanno cimate (mi ero posta il dubbio della cimatura da sola, in quanto la lunghezza delle piante è tanta e devo riuscir per forza a farle stare nei limiti dell'appezzamento), solo che ora è un'impresa saper dove tagliare.. NadiaTrieste

TroppoBarba ha detto...

L'anguria va cimata quando e` "giovane". In maniera da favorire lo sviluppo delle branche secondarie, quelle che poi faranno le angurie. Se non di cima non succede niente di particolare. Le branche si formeranno ugualmente, solo un po' piu` in ritardo e magari meno vigorose. Cimare e` meglio, ma non indispensabile. Adesso che la pianta e` sviluppata e la si vuole mantenere entro certi limiti, va benissimo cimare le branche ribelli. Saluti.

Posta un commento

Posta un commento